WE-TRADERS. Cedo crisi, offro città

Madrid, Torino, Berlino, Lisbona, Tolosa

 

04_slider_WeTraders

 

Un gruppo di vicini di casa trasforma un terreno incolto in spazio pubblico. Proprietari di orti aprono le porte dei loro appezzamenti a giovani disoccupati perché mettano alla prova le loro idee imprenditoriali su piccola scala. Alcuni disoccupati si riuniscono in cooperative diventando committenti. In tutta Europa i cittadini prendono l’iniziativa per diventare parte attiva della città. Noi li chiamiamo “We-Traders”. Attraverso le loro iniziative ridefiniscono il rapporto tra valore, profitto e bene comune invitando altri cittadini a unirsi a loro. In una situazione di crisi urbana i We-Traders danno vita a una ampia gamma d’iniziative di tipo economico, sociale ed ecologico. Quello che accomuna tutti i We-Trades è il fatto di rendere fluido il rapporto tra acquirente e venditore: i consumatori diventano coproduttori.

 

Il progetto We-Traders. Cedo crisi, offro città mette in connessione iniziative di artisti, designer e attivisti con la cittadinanza di cinque differenti realtà europee: Lisbona, Madrid, Tolosa, Torino e Berlino. In ciascuna di esse la crisi ha un volto diverso: da conti in rosso e polarizzazione sociale a una società civile indebolita da una crescita eccessiva. Grazie al We-Trading la condivisione decisionale diventa coautorialità: ecco come mai queste iniziative sono così preziose in periodi di crisi. Esse incrementano la sostenibilità economica, sociale ed ecologica, perché chi è attivamente coinvolto nei processi di sviluppo, produzione e scambio assume una responsabilità in prima persona.

http://www.goethe.de/ins/be/prj/wet/itindex.htm

PARTECIPIAMO ANCHE NOI!
La Città di Torino recentemente ha deciso di dedicare l’attuale Giardino ex GFT a Madre Teresa; promotori dell’iniziativa l’ “Associazione Madre Teresa”, Infiniti Mondi Onlus con il “Coordinamento Gheg & Tosk”.
 

Si propongono azioni di animazione territoriale che prevedono la partecipazione di diversi soggetti in attività di convivenza multiculturale e inter-religiosa, eventi artistici, workshop didattici di ecodesign, rappresentazioni teatrali.
 

Tra i principali obiettivi: promuovere l’idea della città come bene comune, favorire l’integrazione sociale e culturale delle diverse comunità che abitano il territorio e sostenere la riqualificazione urbana di aree disagiate.

http://www.albanianews.it/italia/associazioni/2837-torino-dedica-un-luogo-della-citta-alla-memoria-di-madre-teresa




Back to Top ↑