MAPPING DESIGN CITY WORKSHOP

 

Prosegue il ciclo di workshop IC/TP 0.2 Mapping City Design tenuto da Silvia Salchi tradurre e connetere differenti punti di vista e vissuti dello spazio della città, attraverso l’utlizzo di strumenti espressivi quali disegni, fumetti, meta-modelli, prototipi, concept map, alfabeti ecodici visivi.

Il processo creativo con metodi di design sistemico si svolgerà intorno ai temi centrali della ricerca avviata: il concetto di informazione istantanea e dell’agire condiviso, leggerezza e fessibilità, strutture naturali e artificiali, sviluppo di economie tra proft e non-proft, movimenti di transizione tra innovazione e nuove competenze, relazioni di convivenza in contesti multietnici.

 

Rifletteremo su queste citazioni:

 

La tecnica deve essere al servizio di una emozione o di un simbolo.
Tanto più che nella modernità d’oggi ciò che prevale è l’estetica del miracolo.
Nel senso che si sollecita il massimo di prestazioni, ma non c’è nessun interesse a sapere come vengono realizzate.

Jean Nouvel

 

La natura non ti delude mai, guardate che forme, che chiaroscuri, vedi oltre quello che è visibile
Albe Steiner

 

Ognuno vede ciò che sa
Bruno Munari

 

…Il design è un mestiere manuale, in cui si deve lottare con il proprio prototipo
Chantal Hamaide

 

Nessuna cosa avviene per caso ma tutto secondo logos e necessità
Eraclito

 

PROVIAMO A…
ESSERE: proattivi, creativi e innovativi.
USARE: a proprio a vantaggio le leggi della fisica e non la chimica.
CREARE: sinergie tra attività e ricadute positive per altre funzioni o azioni.
PRODURRE: scelte migliori, sono le più economiche e con uso intelligente delle risorse.
FARE: prendendo esempio dalla natura, che non tenta ma fa.
NON FARE: rifiuti
… “nulla si crea e nulla si distrugge”!




Back to Top ↑